Brachetto d’Acqui

Prodotto nella regione Piemonte, il Brachetto d’Acqui è un vino dall’inconfondibile profumo e sapore: frizzante ed aromatico, ben si presta alla buona tavola. La sua antichissima storia gli conferisce grande patrimonio enologico che, unito alla limitatezza del territorio di produzione, fa sì che il Brachetto d’Acqui rappresenti un vino d’eccellenza nel panorama dei vini italiani.

Il Vinum Acquense, così era chiamato il Brachetto, sembra sia persino stato apprezzato da Cleopatra, in quanto ritenuto afrodisiaco. Esso, infatti, si presenta con un intenso colore rosso rubino, nel quale spiccano riflessi violacei, tendenti al rosato. Il profumo è delicato ed aromatico, e richiama ai sentori degli aromi floreali. Questo vino si distingue per la sua delicatezza e per il sapore gradevole, morbido.

Nel corso degli anni, la produzione di un questo vino rosso dolce ed aromatico si è estesa alle cosiddette “colline degli aromatici”, ovvero quei ventisei comuni fra le provincie di Asti, configurando la vendita vini Monferrato come territorio privilegiato.

Esistono due tipologie di Brachetto d’Acqui: il vino rosso e lo spumante; il riconoscimento ufficiale è avvenuto solo in tempi recenti, più precisamente nel 1996, anno in cui venne assegnato il prestigioso riconoscimento di qualità DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita).

Ma non solo vino: è arrivato il Brakettoska! Il Brachetto d’Acqui è un ingrediente molto apprezzato nella preparazione di cocktail, aperitivi e long drinks. Questo cocktail è preparato con Brachetto, vodka, frutti di bosco (lamponi, more e mirtilli), zucchero ed infine guarnito con foglioline di menta fresca!